Traffic Live

martedì 15 dicembre 2015

Made in India


Le azioni ordinarie Pininfarina sono temporaneamente sospese dalla negoziazione in attesa di un comunicato. E' ormai questione di ore, poi dovrebbe essere annunciato il passaggio di mano della storica e nota carrozzeria torinese al colosso automobilistico indiano, Mahindra & Mahindra, l'ultimo colpo asiatico su un marchio simbolo del "Made in Italy".

Secondo fonti, Mahindra investirà circa 150 milioni di euro per rifinanziare il debito, pari a oltre 47 milioni a fine settembre.

L'azienda torinese aveva già confermato in tempi non sospetti, nel mese di luglio, l'esistenza di una trattativa con gli indiani.

"Il mondo cambia, si globalizza. Le aziende devono dare segnali di cambiamento", aveva commentato il presidente, Paolo Pininfarina.

L'azienda indiana detiene circa il 73% della società.

L'India è membro dei BRICS.

Un paese sempre più in sviluppo economico e politico interno.

Funzionari indiani e mongoli hanno firmato 14 accordi che riguardano la difesa, la sicurezza informatica, agricoltura, energia rinnovabile e settore sanitario.

"Stiamo iniziando una nuova era nella nostra partnership"ha aggiunto il Premier indiano.

New Delhi e Ulanbator a braccetto contro le vipere di Washington


Nessun commento:

Posta un commento