Traffic Live

giovedì 3 dicembre 2015

Sparatoria in California - FBI: Terrore fatto in casa



Stranezze. 


Inizialmente erano "due cani sciolti", che avrebbero agito per motivi personali, ma con il passare delle ore è emerso che i due assassini di San Bernardino, Siyed Farook e Tashfeen Malik erano già noti all'FBI.

Tutto ciò vi ricorda qualcosa ?

The three gunmen were allegedly wearing bulletproof armor, armed with rifles, and left a suspicious package

Sono almeno 12, per il momento, le vittime e circa una decina i feriti causati in California dopo una sparatoria in un centro di assistenza sociale a San Bernardino, una centinaia di chilometri di distanza da Los Angeles.

Dalle prime ricostruzioni gli assalitori sono tre uomini di carnagione bianca, con abiti militari e muniti di armi pesanti.

I fucili con cui hanno eseguito l'attacco al centro, dalle prime notizie, sono i famosissimi AK-47.

L'attacco è avvenuto verso le 11:00, ora statunitense.

More than 200 staff members were ushered into a waiting area to be shuttled to a safe zone

Dailymail


A man whose son was in the building at the time said the victims saw three shooters
Molto probabilmente, secondo fonti locali, gli assalitori erano tre.

Armed police, armored vehicles and dozens of cop cars have now surrounded the vehicle where one gunman has been shot dead, while police are believed to be looking for up to two others
In questa foto. Pattuglie di auto e blindati delle forze di sicurezza statunitensi circondano il veicolo di uno degli assalitori, uccidendolo. Dalle informazioni poi ricevute in seguito il secondo attentatore è stato fatto fuori. Si è in cerca del terzo.

Dalle informazioni ricevute dagli agenti locali, uno dei sospettati dell'attacco al centro di assistenza sociale si chiama Syed Farook, un mussulmano statunitense.

Shooting in San Bernardino: What happened where
Il centro di assistenza sociale, teatro della sparatoria, San Bernardino (California). 

La polizia locale ha confermato che una terza persona è stata arrestata in quanto si trovava in prossimità del luogo in cui è avvenuto lo scontro a fuoco tra i sospetti assalitori e le forze di polizia. L’uomo stava fuggendo. Ma non esiste al momento conferma che questa persona sia collegata alla strage. Degli ordigni artigianali erano infatti stati rinvenuti nel 4×4 dei sospetti. Esplosivi che non sono stati utilizzati durante l’assalto. L’FBI ha confermato che sarebbe prematuro in questa fase delle indagini catalogare la nuova strage come un atto terroristico. La sparatoria arriva a meno di una settimana dall’uccisione di 3 persone in Colorado.

Nessun commento:

Posta un commento