Post in evidenza

Probabile ennesimo falso attacco chimico vicino Damasco, Ayn Tarma

Attenzione: Ennesimo attacco chimico (con molta probabilità falso) avvenuto in territorio siriano. La notizia non è stata, momentaneament...

martedì 31 marzo 2015

Turchia nel panico blackout e ostaggio

Nel bel mezzo di un blackout parziale in Turchia, dove aerei sono rimasti fermi e il traffico ferroviario paralizzato, funzionari dichiarano che ci sia un collegamento tra la sospensione di elettricità e dell'ostaggio nel tribunale di Istanbul.

Zerohedge.com/Turchia-Ankara-Partito Marxista

Mehmet Selim Kiraz è incaricato dell'indagare sulla morte di un ragazzo di 14 anni che è deceduto dopo essere stato colpito alla testa da una bomboletta di gas lacrimogeno nel 2013 durante una manifestazione a Gezi Park.

 
Foto diffusa dal "Fronte di Liberazione" che inquadra Selim Kiraz, preso in ostaggio con una pistola puntata alla tempia.

Fonte:Euronews (Istanbul-Ankara)

Secondo la BBC "Un gruppo di stampo marxista è probabilmente il protagonista di questa azione".

Secondo una dichiarazione pubblicata sul web, "il procuratore, Mehmet Selim Kiraz, verrà ucciso se le loro richieste non saranno effettuate" ...

Berkin Elvan, che allora aveva 14 anni, fu colpito alla testa da una bomboletta di gas lacrimogeno lanciata dalla polizia nel giugno 2013, mentre andava a comprare il pane, durante le dimostrazioni di massa che cominciarono a Istanbul e si diffusero in tutta la Turchia.
Dopo nove mesi di coma alla fine morì in un ospedale di Istanbul.

Sospetti membri del Fronte di Liberazione del Popolo Rivoluzionario (DHKP) hanno preso in ostaggio, Mehmet Selim Kiraz, al sesto piano del tribunale.

Un sito web molto vicino all'organizzazione politica, ha pubblicato una serie di richieste, tra cui la confessione da parte dei poliziotti responsabili della morte di Elvan e porre infine al termine delle azioni penali che da anni attanagliano i manifestanti arrestanti durante gli scontri di piazza.

Secondo Assad l'occidente tenta di abbattere Putin

Il Presidente siriano "Bashar Al-Assad" ha annunciato che l'Ovest sta cercando di indebolire il governo della Federazione Russa e formare un nuovo governo (fantoccio) in Ucraina. Stesso piano, dichiara, messo in pratica contro il suo governo.



"Io continuo a tornare sul fatto che esista un collegamento tra la crisi siriana e ciò che sta accadendo in Ucraina", queste le dichiarazioni di Assad ad una testa giornalistica russa,Rossiyskaya Gazeta, in un'intervista.

"In primis perché entrambi i paesi sono importanti per la Russia e in secondo luogo perché l'obiettivo in entrambi i casi è quello di indebolire la Russia e creare uno stato fantoccio."

Gli Stati Uniti e l'Unione europea hanno imposto sanzioni economiche su Russia (per il suo ruolo nella crisi ucraina) ...

"La Federazione Russa è un grande alleato di Damasco, e ha dichiarato che non ha inviato, supportato, i separatisi nella regioni orientali del territorio ucraino e inoltre ad orchestrare l'abbattimento del governo ucraino furono i paesi occidentali". Queste le dichiarazioni del governo di Mosca.

Piccoli progressi si avviarono nel meeting di gennaio a Mosca. Ennesimi colloqui si terranno sempre in Russia dal 6 al 9 aprile.

Molte figure dell'opposizione siriana evitarono i colloqui di gennaio, dichiarando che si faranno presenti soltanto alle riunioni che hanno, e che porteranno, al crollo di Assad dal potere.

domenica 29 marzo 2015

Caos geopolitico in Yemen

Lo scopo è quello di creare, grazie ad un conflitto, un sacco di soldi.

Lo Yemen è sempre stato un baluardo fondamentale per il colonialismo UK. 

Ecco cosa dichiara il sito aanirfan, in merito all'avanzata di Arabia Saudita e USA nello Yemen.

Arabia Saudita, USA e Al Qaeda si scontrano contro il governo iraniano.

Il motivo di un probabile attacco "imperialismo" alla penisola iraniana, è per un motivo principalmente etnico, economico e sopratutto geopolitico.

Lo stesso Giulietto Chiesa durante un video girato per conto del suo sito di informazione sugli scenari geopolitici internazionali, Pandora.tv, dichiara:


  1. Che un probabile attacco all'Iran, USA e CIA avrebbero un maggior controllo geopolitico verso la Cina, prima potenza mondiale economica;
  2. Controllo geopolitico dell'intera regione;


"La mappa seguente, mostra l'espansione della cellula terroristica di Al Qaeda, del movimento separatista e il quadro geopolitico della varie regioni meridionali dello stato yemenita". 


Secondo il sito, sopra citato, l'Iran è la principale potenza sciita della regione ...

I ribelli sciiti sono contrastati quindi da Riyad (Arabia Saudita), Washington, Londra, Al Qaeda e dallo Stato Islamico.

....  e inoltre dai vari stati del Golfo, Qatar, Kuwait, EAU.

venerdì 27 marzo 2015

Un test degli USA avrebbe creato l'incidente aereo nella Francia del Sud

Il Ministero della Difesa russo segnalava che dispacci della Flotta del Nord (NF) sembravano indicare che l’abbattimento del Volo 4U9525 della Germanwings, nel sud della Francia sia il “risultato diretto” di un fallito test dell’US Air Force con il suo High Energy Liquid Laser Area Defense System (HELLADS) nel tentativo di abbattere un veicolo di rientro di un ICBM, ma che invece ha distrutto l’aereo civile uccidendo i 150 passeggeri a bordo.

Secondo il rapporto, la Flotta del Nord, già in allerta, fu avvertita dell’incidente dalla nave antisom Severomorsk, attualmente operativa nel Mediterraneo, che aveva riferito di diffuse anomalie elettriche atmosferiche rilevate sul sud della Francia, l’Italia occidentale e il sud-ovest della Svizzera. 



La zona di tali rilevazioni delSeveromorsk, riporta la nota, è anche l’aera operativa del 510 Fighter Squadron dell’US Air Forces operante dalla base aerea di Aviano, in Italia.

La nota del Ministro chiarisce che i sistemi radar di USA-UK-UE spesso si spengono al decollo/atterraggio dei bombardieri B-1, e nel caso dell’incidente segnalato a Manchester (MAN), probabilmente coincise con lo schieramento in Inghilterra di un bombardiere B-1 Lancer, alcuni dei quali potrebbero utilizzare l’HELLADS dell’US Air Forces

 Il rapporto rileva inoltre che la struttura militare USA-UK-EU compromette spesso i voli civili con le esercitazioni nel continente, come l’anno scorso quando circa 50 aerei scomparvero temporaneamente dai radar di Austria, Germania, Repubblica Ceca, Slovacchia, tra il 5 e il 10 giugno. I servizi del traffico aereo slovacchi ammisero tale blackout radar, al momento:

 “La scomparsa di oggetti dagli schermi radar era collegata a un’esercitazione militare pianificata in varie parti d’Europa… il cui obiettivo era l’interruzione delle frequenze delle comunicazioni radio.Questa attività ha anche causato la scomparsa temporanea di alcuni obiettivi sul display del radar, mentre nel frattempo gli aerei erano in contatto radio con i controllori del traffico aereo e continuavano il volo normalmente“.


Quanto siano pericolose tali esercitazioni militari occidentali per gli aerei civili, la nota continua, fu evidenziato il 3 marzo, quando, in una misteriosa simulazione della scomparsa del Volo 9525 della Germanwings, quando l’US Air Force si preparava al fallito test sulla Francia meridionale, il Volo LH1172 della Lufthansa, un Airbus A321 che volava a una normale quota, discese di quota in pochi minuti come testimoniano i grafici radar.

A differenza del Volo LH1172 della Lufthansa, tuttavia la nota del rapporto continua, il Volo 9525 della Germanwings, non poté riprendersi dalla rapida discesa… frantumandosi in decine di migliaia di pezzi di metallo e carne umana sul una montagna nel sud della Francia.



Ciò che ha causato tale distruzione completa del Volo 9525 della Germanwings, afferma la relazione, fu per la prima volta evidenziato il 3 febbraio, quando un test dell’HELLADS dell’US Air Force mirò a un vecchio satellite meteo, spazzato via dall'orbita con un’esplosione causata da surriscaldamento interno.
Tuttavia, gli esperti del Ministero, in questo rapporto dicono che i sistemi laser chimici, come ad esempio il sistema HELLADS dell’US Air Forces che ha abbattuto il Volo 9525 della Germanwings e quasi schiantato il Volo LH1172 della Lufthansa, è notoriamente estremamente difficile da puntare contro obiettivi distanti, dato che gli “effetti” tendono a diffondersi su tutta l’atmosfera che il raggio attraversa.

Lo scenario esatto della distruzione del Volo 9525 della Germanwing, secondo gli esperti del MoD, era un tentativo occidentale di abbattere un “veicolo di rientro di prova” simulante una testata nucleare della Federazione russa. Lo specifico “veicolo di rientro di prova” utilizzato nel fallito test missilistico degli USA, secondo il rapporto, fu lanciato il giorno prima da un missile balistico intercontinentale (ICBM) lanciato da una base dell’US Air Force in California, che il regime di Obama ha definitomessaggio al mondo sulla capacità nucleare di Washington

Mentre molti piloti tedeschi si rifiutano di volare per via di tali esercitazioni degli Stati Uniti contro la Federazione russa, la nota conclude che la probabilità che agli occidentali sia raccontata la verità sul Volo 9525 della Germanwings è la stessa di quella sul Volo MH17 della Malaysia Airlines, cui foto satellitari ne dimostrano l’abbattimento da parte di un caccia ucraino, cioè… Zero.

Fonte:Aurorasito

giovedì 19 marzo 2015

La CIA tenta di detronizzare Vladimir Putin

Un'anno dalla dichiarazione di annessione alla Federazione Russa, ripropongo quest'articolo, trascritto in questo blog mesi fa. 

Festeggiamenti nella giornata di ieri a Sebastopoli e in tutta la Crimea per l'annessione della regione autonoma stessa, un'anno fa, mentre a Kiev la propaganda di CIA e Mossad avanzava senza tregua. 





La Crimea è sotto "occupazione militare russa", secondo Human Rights Watch proprio come l'occupazione sovietica nel 1985 in Afghanistan.

Dalla fine della Guerra Fredda, i conflitti militari sono stati interventi umanitari, cambi di regime, addirittura "Guerre al Terrore", che consiste nel proteggere la sovranità e i diritti della popolazione, citato però ironicamente per esprimere una campagna di bombardamento spietata. Semplicemente perché non c'è nulla di più protettivo o liberatorio di una bomba targata NATO o Pentagono.


Human Rights Watch si applica la legge internazionale di occupazione 
delle forze russe in Crimea . Nel 1949 con la Convenzioni di Ginevra, il 
territorio viene considerato "occupato" quando si tratta di un controllo di 
un'autorità delle forze armate straniere, sia in parte o del tutto, senza il consenso 
del governo nazionale. Si tratta di una determinazione di fatto, e le 
ragioni o i motivi che porta alla professione o per una continua 
occupazione, sono irrilevanti.


Queste le dichiarazioni della ONG "HRW" ... 


 
Una campagna di destabilizzazione è in atto contro il Presidente della Federazione Russa, Vladimir Putin, dove UE, NATO, CIA e Mossad sono le fautrici di questo progetto geopolitico. 



Molti giornalisti stranieri hanno viaggiato nei territori occupati, ritornando a casa con storie terribili per le condizioni strutturali della camere d'albergo o dei disagi sociali. 

Un corrispondente della National Public Radio, NPR, David Greene, durante il suo incarico di foto reporter in Crimea ha descritto alla Radio le condizioni "pessime" delle stanze di "stile sovietico", del "fumo di sigarette nei corridoi dell'albergo" o delle "pareti della camera davvero sottili".

lunedì 16 marzo 2015

Legami tra Cina e Sud Africa

Il Presidente cinese Xi Jinping e il suo omologo sudafricano Zuma hanno avuto uno scambio di idee domenica 15 marzo, sul lancio "dell'anno della Cina" nell'Africa Meridionale.

I due paesi sono arrivati a stipulare nuovi accordi che favoriscano le relazioni bilaterali.



Xi, ha quindi stipulato un'agenda. Sotto la struttura "dell'anno della Cina" in Sud Africa e nel resto meridionale, si terranno attività meravigliose basate sugli scambi reciproci nelle nove provincie dell'Africa Meridionale e delle città maggiori che apriranno un nuovo capitolo per le masse popolari africane, con scambi culturali tra Cina e Sud Africa.

La Cina è il maggior partner commerciale dell'Africa Meridionale.

La Cina investì circa 54$ milioni di dollari in Sud Africa nel 2013, mentre lo stesso paese africano ne investì 13$ milioni nel 2012.

Purtroppo l'avanzata cinese nel continente africano non è ben vista dall'imperialismo che per anni ha saccheggiato il continente, soltanto per ingrandire il capitale personale. Propaganda utile a diffamare una probabile alternativa economica a Washington.


Dati negativi si ebbero nel lontano 2008, quando gli investimenti calarono di 11$ miliardi e nel 24$ milioni di dollari nel 2013.
La stessa aerea geografica allargò le prospettive dei BRICS nel 2011.


sabato 7 marzo 2015

Il video di Boston è autentico ?

Tutti credono di aver visto un video con un esplosione con il sospettato, Dzhokhar Tsarnaev far cadere lo zaino dietro le vittime alla maratona di Boston il 15 aprile del 2013, un video in sua difesa dichiara che "effettivamente non esiste".


Il 2 marzo di quest'anno, l'avvocato difensore di Tsarnaev, ha dichiarato che bisogna eliminare l'ex agente speciale dell'FBI di Boston, Richard Des Lauriers. Ha sostenuto che le riprese video non sono autentiche e che successivamente il video è stato usato per incastrare Tsarnaev.

Come è possibile che tante persone credono, ancora oggi, di osservare un video autentico dell'attentato ?



Perché, se non esiste, questa farsa si è protratta per circa 2 anni ?

L'unica volta che è stato visto un filmato di questa natura, fu in un documentario .....
..... intitolato: "Dentro la caccia dei bombardieri di Boston"


Tuttavia non vi era un vero e proprio metraggio, ma una rievocazione del video che la stessa FBI ha dichiarato di aver visto. Le sparatorie del filmato non provengono da Boston ma da una strada di Phoenix, Arizona.

Ed ora, con la riapertura del caso e la data del processo che si avvicina, tutto ciò che rimane da dichiarare è che ci siano interferenze di Hollywood nelle testimonianze dello zaino lasciato nella maratona.

Link utili: Fonte della traduzione ...;
Link utili: Tsarnaev-Boston

venerdì 6 marzo 2015

La Libia, esperimento della CIA

La situazione in Libia continua a peggiorare, forzata dalla Casa Bianca per cercare una soluzione al problema nella gestione del potere in un paese immerso in una crisi a causa dell'intervento militare degli USA nel 2011.

Il paese è diviso in tre parti amministrative, Cirenaica, Tripolitania e Fezzan, ben due parti in questione non hanno dichiarato legale il governo centrale, quindi dichiarato l'autonomia.
La struttura governativa non è nuova tanto meno le forze armate.
Sono rimasti un numero abbastanza alto di militanti ed estremisti islamici che non hanno voluto sottoporre il loro controllo al governo centrale. Organizzano attentati con esplosivi in uffici statali e vicini.



La situazione in Libia dal luglio del 2014 ha assunto la caratteristica di una frana.

Washington Post: "La Libia ha bisogno degli USA per una transizione democratica", dalla quale Washington tentò di spiegare il suo concetto di "altruismo" per questo paese.



L'articolo del giornale, sopra citato, fa notare che "la ricchezza dei giacimenti di petrolio è accoppiata con il numero elevato della popolazione stessa" 6,5 milioni di cittadini.

Oggi in Libia ci sono ben due fazioni in conflitto, il governo di Tripoli, dove gli estremisti islamici detengono il parlamento, e quello di Tobruk.
Washington sta rinforzando la struttura governativa di Tobruk, che sta tentando di trasformare in una grosso fantoccio, che segue passo per passo le decisioni della Casa Bianca e dove finalmente gli USA raccolgono i frutti dell'aggressione militare in Libia nel 2011. Ecco perché gli Stati Uniti stanno inserendo i propri leaders a Tobruk.

Lo stesso, premier egiziano, Al Sisi spoglio la CIA dalle loro vere intenzioni, ripetendo che questo "esperimento" servirà a piantare nella presidenza libica il proprio comandante.

mercoledì 4 marzo 2015

I fratelli Tsarnaev e Boston

I fratelli della strage di Boston erano sicuramente semplici pedine da controllare psicologicamente.



"Tamerlan Tsarnaev credeva che il controllo mentale fosse il modo più idoneo a rompere una persona e creare una personalità alternativa con la quale devono viverci assieme" ... queste le dichiarazioni di un 67-enne, Donald Larking.




"Lei può dare segnali, una semplice frase o un gesto rivelando quindi la vera personalità alternativa che li farà fare queste cose. Tamerlan quindi pensò che molto probabilmente qualcuno avesse fatto tutto questo a lui".

Chi avrebbe controllato le loro menti ?

 Una famosissima carta da gioco "The Illuminati Card Game" profezia ? 


Entrambi i membri della famiglia Tsarnaev, quindi i due fratelli, sono connessi probabilmente alla CIA.

1 ... Consentire l'arresto e quindi il processo;



2 ... Usare un "sosia" durante i processi;



3 ... Uccidere i capri espiatori;


Un video del Boston Globe ritrae Dzhokhar Tsarnaev .... ma qualcosa cambiava in lui, era diverso,

"Non era lo stesso ragazzo" ...

Lui è tutt'altra persona, anche il taglio di capelli è diverso.

Dopo un processo in aula dinanzi alla corte:

"Non c'è il DNA, non ci sono impronte digitali". Non trovarono niente, all'infuori di un corpo, ormai morto, su di una barca.



Il massacro di Boston lascia dei dubbi.

Chi realmente a manipolato il tutto ? Chi sono i tipi vestiti parzialmente di nero e che rimangono in contatto, probabilmente, durante tutta la giornata ?



Le esplosioni di Boston sono state operazioni interne di una guerra psicologica condotta contro gli stessi cittadini statunitensi e a degli elementi interni allo stesso governo USA.




martedì 3 marzo 2015

Cosa c'è dietro Copenaghen ?

Il 14 febbraio un uomo armato, attacca presumibilmente, un centro di cultura e una piccola comunità ebraica in una sinagoga nella capitale danese Copenaghen.
Rimangono uccise, durante questa azione terroristica, una guardia di sicurezza per la sinagoga e un istruttore cinematografico. Il giorno successivo, il 15 febbraio, la polizia, un corpo ben addestrato uccide il presunto protagonista di nazionalità palestinese.
Identico caso si verificò a Parigi, nel mese di gennaio, dove alle domande non si riusciva a dare una risposta per mancanza di informazioni.



Il 12 febbraio, verso le 15:30, l'uomo con un fucile automatico attacca il centro culturale dove in quel momento si stava tenendo un dibattito sulla libera espressione. Vi parteciparono persone come l'ambasciatore francese in Danimarca e un vignettista svedese.



Tra polizia e attentatore ci fu uno scambio di fuoco incrociato. Un uomo di circa 55 anni rimane ucciso durante la sparatoria. Tre agenti di polizia rimangono feriti, infine l'attentatore scappa con una Volkswagen Polo nera.
La polizia quindi iniziò una vera e propria caccia all'uomo. La vettura su cui viaggiava, la Volkswagen nera, fu ritrovata soltanto verso le 17:00. Un tassista delle vicinanze dichiarò che il conducente era lo stesso uomo che aveva compiuto la strage poche ore prima, dichiarando di aver visto quel volto nella zona danese di Svanenvej. La stessa zona fu messa sotto sorveglianza dalle forze speciali danese fino alle 23:00 circa.



Verso le 01:00 di domenica mattina lo stesso autore della sparatoria al centro culturale, assale una sinagoga ebraica ed uccide la guardia di sicurezza di turno, la sinagoga di Krystalgade, era considerata un'obbiettivo importantissimo.

La polizia danese dichiara che l'autore degli attacchi ritornò nella zona d Svanenvej tra le 04:30 e le 5:00, inoltre la stessa polizia avrebbe aperto il fuoco, uccidendo Omar Hussein Abdel Hamid, l'autore degli attacchi terroristici.