Traffic Live

domenica 14 febbraio 2016

L'ambasciata USA dietro le tonnellate di esplosivo a Tunisi



Il Generale di Brigata doganale tunisina ha lanciato l'allarme nel corso di una trasmissione televisiva, dopo la scoperta all'aeroporto di Tunisi, di 1500 kg di esplosivo, pentole a pressione riempite di chiodi e bulloni, detonatori, cinghie di esplosivi e di granate in un carico proveniente dagli Stati Uniti d'America verso la Tunisia. Il Generale, Mohamed Bazina, ha denunciato il black-out delle autorità e delle pratiche "irresponsabili, sopratutto in pieno stato di emergenza".

Questi ordigni esplosivi, in realtà, erano destinati ad esercitazioni di sicurezza e sono stati scoperti casualmente all'aeroporto di Roissy-Charles De Gaulle il 22 gennaio scorso da lavoratori della Fedex. Verso le 22:00 di venerdì 22 gennaio 2016, i dipendenti della società statunitense, trattano un trasporto proveniente dagli Stati Uniti e diretto in Tunisia quando uno degli scatoloni si apre, rivelando una pentola a pressione riempita di chiodi e bulloni.

I dipendenti si rendono conto che un'altro scatolo contiene dispositivi simili, accompagnati da ciò che sembrano somigliare a detonatori, racconta Frederic Petit, rappresentate del personale della società. Allertano quindi la direzione. I responsabili delle indagini arrivati sul posto hanno in seguito verificato tutto, passando le scatole tra i raggi x ed utilizzando i cani d'individuazione. "I pacchi erano destinati all'ambasciata a Tunisi e destinati per addestramenti ... indica una fonte della sicurezza aeroportuale. "Questo genere di transito non è frequente ma a volte si svolge ... spiega. "E' semplicemente la prima volta che uno dei pacchi si apre".

Tunis Tribune

Adesso l'ambasciata USA dia riposte in merito all'accaduto.

Il Mossad, la CIA e i suoi amici stanno lavorando in Nord Africa. La Tunisia impone il coprifuoco mentre si creano agitazioni per mancanza di occupazione lavorativa. C'è malcontento sociale crescente in Marocco e in Tunisia. Lo Stato Islamico tenta di rovesciare i governi di Marocco e Tunisia. L'ISIS ha lanciato un nuovo appello ai mussulmani in Tunisia e MaroccoIsraele e la CIA vogliono l'indebolimento di tutti i paesi mussulmani. Israele reagì male quando gli elettori in Tunisia cacciarono il governo della Fratellanza Mussulmana

Lo Stato Islamico, come la Fratellanza Mussulmana, viene azionato dalla CIA, dal Mossad e dai loro amici. L'ISIS sta minacciando i turisti in Marocco e i Tunisia. Nel 2015, un'attacco stile "Operazione Gladio", ha ucciso circa 35 turisti in Tunisia. Terrorismo in Tunisia. 

Attacco sotto falsa bandiera a Sousse/Tunisia.  Attacco terroristico in Tunisia. 

Nel 2011, due cecchini di nazionalità svedese, con nomi ebrei furono arrestati. I cecchini stavano sparando, secondo fonti tunisine, dai tetti degli appartamenti. Un piano per screditare il governo tunisino.



Nel 2011 la Tunisia era uno dei paesi pilastro della stabilizzazione geopolitica del "mondo arabo". Soltanto dopo il vento rivoluzionario della "Primavera Araba" sponsorizzata da CIA e lo stesso Mossad, la Tunisia è covo di, taglia gole. 

Venti di Primavera Araba in Tunisia e Marocco

Nessun commento:

Posta un commento