Post in evidenza

Probabile ennesimo falso attacco chimico vicino Damasco, Ayn Tarma

Attenzione: Ennesimo attacco chimico (con molta probabilità falso) avvenuto in territorio siriano. La notizia non è stata, momentaneament...

lunedì 19 ottobre 2015

L'influenza iraniana nella regione


Le sanzioni contro l'Iran dell'UE, di tutto l'occidente e dei suoi alleati in merito alle armi nucleari, dovranno essere rimosse non appena l'Iran avrà fatto la sua parte, includendo quindi lo smantellamento e l'interruzione di impianti nucleari. Il delegato del Ministro degli Esteri e e del negoziatore sul nucleare Abbas Araqchi è convinto che l'accordo con le potenze mondiali dovrà essere firmato dopo che l'Iran avrà tutte le condizioni per smantellare e disattivare gli impianti nucleari in cambio dell'eliminazione delle sanzioni.

Abbas Araqchi ha inoltre voluto precisare che tale azione di smantellamento non è stata ancora cominciata. 

Gli USA e l'Europa hanno segnato ieri l'inizio del processo, intraprendendo le azioni legali che porteranno alla fine dell'isolamento dell'Iran. 

La Repubblica Islamica dell'Iran diventa sempre di più indipendente e rimane l'unica potenza sciita nella regione medio orientale. 

Una ferrovia di 935 km che unisce Ozen (Kazakhstan), Bereket (Turkmenistan) e Gorgan (Iran) è la meraviglia inaugurata poche giorni fa che annuncia (ultimo di molti portenti) l'alba del Secolo Asiatico in cui i paesi delle antiche Vie della Seta si apprestano a giocare un ruolo da protagonisti e chi saprà allacciare con loro per tempo rapporti sinceri e fruttuosi si garantirà un ruolo internazionale e la prosperità economica.

Grande alleato di Narendra Modi ... 


A luglio, il Consiglio di Sicurezza delle Nazioni Unite ha congelato fino al 31 dicembre del 2015 le sanzioni contro l'Iran in cambio di un uso pacifico e a scopo civile dell programma di energia nucleare da parte di Teheran. "Con la sospensione delle sanzioni, l'Iran sta progettando la lavorazione per la liquefazione del gas naturale." 

Una delegazioni indiana a visitato l'Iran durante il mese di luglio di quest'anno.

Si riafferma con la cooperazione bellica/economica con Pechino. 


La Cina offrirà all'aeronautica militare iraniana circa 24 (F-10 Vigorous Dragon). Il costo di un singolo aereo è stimato sui 40 milioni di dollari, il tutto circa 1 miliardo di dollari. Tutto questo sarà barattato con 20 anni di esportazioni di petrolio da Azadegan, da parte della Cina.

Ma, osservando bene, l'Iran avrebbe potuto anche farne a meno di tale accordo sul nucleare con l'Occidente, da quelle zone, non arriva nulla di buono. Tutto sommato l'iran non è isolata, anzi, vanta di grandi partner nella regione dall'India di Narendra Modi alla Cina di Xi Jinping. Per Washington la potenza sciita è fondamentale, per un controllo geopolitico in Medio Oriente. 

Si ringraziano quindi i neocon per la perla di destabilizzazione che oggi incombe sull'intera regione. "Le guerre dei "neocon" servono per scopi diversi: la destabilizzazione di qualsiasi organizzazione dell'opposizione, soprattutto nel Medio Oriente; il supporto alle industrie militari nazionali, le industrie stanno crescendo negli Stati Uniti oggi; e insieme al controllo di quest'ultimo, di altre regioni per sostenere l'uso della moneta USA il Dollaro come valuta globale regnante".

Osama Bin Laden CIA agent ? 

Nessun commento:

Posta un commento