Traffic Live

martedì 31 marzo 2015

Turchia nel panico blackout e ostaggio

Nel bel mezzo di un blackout parziale in Turchia, dove aerei sono rimasti fermi e il traffico ferroviario paralizzato, funzionari dichiarano che ci sia un collegamento tra la sospensione di elettricità e dell'ostaggio nel tribunale di Istanbul.

Zerohedge.com/Turchia-Ankara-Partito Marxista

Mehmet Selim Kiraz è incaricato dell'indagare sulla morte di un ragazzo di 14 anni che è deceduto dopo essere stato colpito alla testa da una bomboletta di gas lacrimogeno nel 2013 durante una manifestazione a Gezi Park.

 
Foto diffusa dal "Fronte di Liberazione" che inquadra Selim Kiraz, preso in ostaggio con una pistola puntata alla tempia.

Fonte:Euronews (Istanbul-Ankara)

Secondo la BBC "Un gruppo di stampo marxista è probabilmente il protagonista di questa azione".

Secondo una dichiarazione pubblicata sul web, "il procuratore, Mehmet Selim Kiraz, verrà ucciso se le loro richieste non saranno effettuate" ...

Berkin Elvan, che allora aveva 14 anni, fu colpito alla testa da una bomboletta di gas lacrimogeno lanciata dalla polizia nel giugno 2013, mentre andava a comprare il pane, durante le dimostrazioni di massa che cominciarono a Istanbul e si diffusero in tutta la Turchia.
Dopo nove mesi di coma alla fine morì in un ospedale di Istanbul.

Sospetti membri del Fronte di Liberazione del Popolo Rivoluzionario (DHKP) hanno preso in ostaggio, Mehmet Selim Kiraz, al sesto piano del tribunale.

Un sito web molto vicino all'organizzazione politica, ha pubblicato una serie di richieste, tra cui la confessione da parte dei poliziotti responsabili della morte di Elvan e porre infine al termine delle azioni penali che da anni attanagliano i manifestanti arrestanti durante gli scontri di piazza.

Nessun commento:

Posta un commento