lunedì 8 dicembre 2014

La Cina investe e aiuta nella Repubblica delle Maldive

Due aerei militari cinesi carichi di 40 tonnellate di acqua dolce, sono atterrati domenica sera nelle Repubblica delle Maldive. Secondo quanto riportato dal ministro della difesa cinese. Anche una nave di salvataggio, della marina cinese, ha inviato nel paese asiatico 1000 tonnellate di acqua, che arriveranno tra poche ore nella capitale "Male".
Il governo cinese inoltre ha stanziato ben 500 mila dollari, chiesti precedentemente dal governo delle Maldive, per riparare e tutelare l'impianto di desalinizzazione dell'acqua e ripristinarla alla capitale.
Lo stesso governo delle Maldive ha dichiarato che la stima di riparazione dell'impianto è di circa 20 milioni di dollari. Il governo cinese, ha finanziato il governo centrale delle Maldive con una cifra che si aggira a $500.000,000 dollari. Accordi si prospettano all'orizzonte con il governo del Qatar, Kuwait, Arabia Saudita e altri paesi del golfo, per finanziare la ricostruzione e la messa in sicurezza di tale impianto.
Aiuti umanitari, sono arrivati anche dal governo di Narendra Modi, con l'invio di 1000 tonnellate di acqua dolce grazie all'arrivo di una nave della marina indiana e ad un'aereo dell'Air Force.
Tali navi, della difesa navale di Cina e India, riescono a produrre a bordo circa 20 tonnellate di acqua potabile, grazie anche all'impianto di dissalazione a bordo.
A Male, capitale della Repubblica delle Maldive, circa 150.000 residenti si trovano ad affrontare una scarsità di acqua potabile, dopo un'incendio che è divampato giorni scorsi, distruggendo e sospendendo la distribuzione di acqua alle abitazioni della capitale.
Nel campo delle cooperazioni economiche, Cina e Maldive hanno stipulato un contratto, che prevede l'ampliamento dell'aeroporto di Male, confermando un contratto economico di circa 511.000.000,000 dollari, un'operazione che verrà attuata da parte della Bejing Urban Construction Group Company Limited. Il Premier cinese, Xi Jinping ha assicurato massima cooperazione tra il suo paese e le Maldive, incoraggiando le imprese cinesi nell'investire nel paese asiatico.

Nessun commento:

Posta un commento