Traffic Live

domenica 5 luglio 2015

Attacco in Tunisia - False Flag Sousse - Aggiornamenti

 

1) C'erano tre terroristi nel massacro in Tunisia, secondo il portavoce del Ministro degli Interni Mohammed Ali Aroui

La primo ucciso, il secondo fermato e infine l'ultimo è riuscito a scappare. 

2) Secondo Craig Murray, un corrispondente della BBC, qualcosa sulla spiaggia stava per accadere. 

3) Osservando il video della fuga sulla spiaggia da parte dell'attentatore, dietro di lui vediamo un'altra figura, un'altro uomo che scappa. Probabilmente è un complice. Perché non fermarsi, girarsi e spararlo ? 


4) Le foto sono taroccate ? 

"L'attentatore che va girando in spiaggia con il proprio AK-47, non interessa a nessuno, il gruppo di persone dietro di lui non corre per salvarsi e molti non stanno osservando Seifeddine."

Link: Aangirfan

Tunisia - False Flag di Alessandro Lattanzio. 

Il mussulmano Mohammed Atta non avrebbe ucciso nessuno. L'impostore Mohammed Atta non sarebbe stato un mussulmano ma un agente dei servizi segreti. 

"L'originale Mohammed Atta era uno studente di architettura ... nato in Egitto e visto l'ultima volta ad Amburgo, in Germania. Gli fu rubato il passaporto in Germania nel 1999. L'impostore Mohammed Atta è il tizio che interpretò negli USA. Un Mohammed Atta frequentò l'accademia militare internazionale di Montgomery, Alabama. Il Mohammed Atta negli Stati Uniti avrebbe parlato ebraico, era desideroso di ballerine e adorava le braciole di maiale."

Strano per un mussulmano. 

mohamedatta
I loschi piani della CIA, in un film degli anni '70 girato negli Stati Uniti, I tre giorni del Condor, un finale inaspettato. 

    "I tre giorni del Condor" (Three days of Condor)


     "Three days of Condor"


Dopo l'attacco terroristico di venerdì 26 giugno, presso due hotel ed una spiaggia, la situazione nel paese sta diventando sempre più bollente.

Uno dei massacri più grandi nella storia della Tunisia.

Le autorità tunisine hanno annunciato la chiusura di circa 80 moschee, perché secondo il governo centrale sono divenuti luoghi dove si alimenta la violenza. Importante notare come le autorità centrali tunisine, elevarono nel mese di marzo, l'allerta terroristica dopo che islamici armati presero d'assalto il Museo del Bardo, uccidendo 20 turisti stranieri.

Scontri tra le autorità locali ed estremisti islamici sono divenuti cosa quotidiana in Tunisia dal 2011, quando il governo moderato di Ben Ali fu fatto traballare, iniziando la Primavera Araba, supportato da Washington.

Nel 2011 la Tunisia era uno dei paesi pilastro della stabilizzazione geopolitica del "mondo arabo". Soltanto dopo il vento rivoluzionario della "Primavera Araba" sponsorizzata da CIA e lo stesso Mossad, la Tunisia è covo di, taglia gole.



MOSSAD ATTACKED TUNISIAN HOTELS ?

"Fonti di media locali sostengono che uno degli attentatori indossava un'uniforme della polizia."

Poliziotti e militari hanno aiutato gli attentatori ?

Predrag Marjanovic, un uomo di 55 anni, ha dichiarato che: "Io non vedo nessuno della polizia o esercito sulla spiaggia."

"L'attacco avvenne sulla spiaggia e lì non c'era nessuno in materia di protezione. Io mi aspetterei di vedere l'esercito o almeno la polizia".

"Noi non vedemmo polizia. Questo albergo non vide un solo poliziotto armato per garantirci sicurezza, conforto, qualunque cosa."

Nel frattempo Glen Evans, un turista britannico del Yorkshire criticò il modo di fare della polizia.

"La mia più grande domanda del momento è perché ci volle quasi un'ora prima che un elicottero apparve in cielo ?"

    Nel 2011, due cecchini svedesi, con nomi ebrei furono arrestati. (Sopra).

I cecchini stavano sparando, secondo un tunisino, da sopra i tetti delle abitazioni.
(Era un piano targato NATO per screditare il Presidente Ben Ali).


LINK LEGATI: 

Nessun commento:

Posta un commento