Traffic Live

lunedì 7 settembre 2015

Occidente cosa combini ?


L'aggressione della NATO contro la Libia come nessun media occidentale l'ha raccontata. Un film straziante e ampiamente documentato, indispensabile per capire il futuro del Mediterraneo.

Fulvio Grimaldi scrittore e documentarista.

"Le guerre dei "neocon" servono per scopi diversi: la destabilizzazione di qualsiasi organizzazione dell'opposizione, soprattutto nel Medio Oriente; il supporto alle industrie militari nazionali, le industrie sta crescendo negli Stati Uniti oggi; e insieme al controllo di quest'ultimo, di altre regioni per sostenere l'uso della moneta USA il Dollaro come valuta globale regnante".

Il Medio Oriente traballa

La situazione in Libia continua a peggiorare, forzata dalla Casa Bianca per cercare una soluzione al problema nella gestione del potere in un paese immerso in una crisi a causa dell'intervento militare degli USA nel 2011.

Il paese è diviso in tre parti amministrative, Cirenaica, Tripolitania e Fezzan, ben due parti in questione non hanno dichiarato legale il governo centrale, quindi dichiarato l'autonomia.

Washington Post"La Libia ha bisogno degli USA per una transizione democratica", dalla quale Washington tentò di spiegare il suo concetto di "altruismo" per questo paese.

La Libia, esperimento della CIA


I militanti dell'IS addestrati dalle forze occidentali

Consiglieri militari americani e israeliani sono stati arrestati mentre davano assistenza ai terroristi dello Stato Islamico in Iraq.

Nessun commento:

Posta un commento