Traffic Live

martedì 16 settembre 2014

L'Ucraina del XXI Secolo.















Strasburgo e Kiev hanno intensificato i loro rapporti. Martedì 16 settembre 2014, il Parlamento UE, ha eseguito una votazione su di un'accordo con 535 favorevoli, 127 contrari e 35 astenuti. Un'accordo che prevede un'associazione politica profonda e l'integrazione economica tra Unione Europea e Ucraina.

"Quello di oggi è un giorno storico", così il Tedesco Martin Schulz ha dichiarato, prima della votazione. Stesse parole pronunciate anche dal Premier Ucraino Petro Poroschenko. Con l'approvazione di questo accordo, la Rada (il parlamento ucraino), ha ratificato e votato anche per un progetto di legge che prevedere uno "Status Speciale" per tre anni per alcuni distretti delle Regioni di Donestk e Lugansk e le elezioni locali previste ed anticipate per il 7 Dicembre.

L'approvazione di questo disegno di legge non ha placato gli animi dei Separatisti Filo-Russi. Lo stesso Vice Premier dell'Autoproclamata Repubblica Popolare di Donestk Andrei Purghin durante un'intervista alla TV di Stato Russa (Rossia 24), ha ribadito che i Filo-Russi non accettano un Sistema Federalista ed un'unione Politica e Sociale con il Governo Centrale di Kiev.

Quindi, un'accordo che l'Imperialismo targato UE, con l'appoggio economico degli USA, ha stretto ai confini delle Russia. Un tentativo, molto probabilmente, di Destabilizzazione Geopolitica nei confronti della Federazione Russa. Un tentativo vile, di infangare e creare Disturbi economici e Politica al Presidente Vladimir Putin. L'Imperialismo è disposto realmente a creare quel concetto di disordine Geopolitico tra Occidente e Russia ? Una cosa è certa, USA e UE sono riusciti a conquistarsi una parte di Europa dell'Est davvero importante per Azioni Logistiche contro il Blocco Russo e quello Euro-Asiatico.


Nessun commento:

Posta un commento