Post in evidenza

Probabile ennesimo falso attacco chimico vicino Damasco, Ayn Tarma

Attenzione: Ennesimo attacco chimico (con molta probabilità falso) avvenuto in territorio siriano. La notizia non è stata, momentaneament...

giovedì 20 agosto 2015

Tsipras si dimette

Elezioni anticipate in Grecia.

Il Premier ellenico, Alexis Tsipras, si dimette in un discorso in diretta televisiva alla nazione.

Una decisione presa, dopo il pagamento alla BCE (Banca Centrale Europea) di una parte di debito, circa 3,4 miliardi di euro.

Secondo fonti governative, le elezioni si terranno il 20 settembre di quest'anno.

Le dimissioni sono dovute anche dalle continue pressione di una fetta di partito del Segretario Nazionale Alexis Tsipras, Syriza.

Venerdì, i ministri delle finanze dell'euro zona hanno votato per il terzo pacchetto di aiuti da dare alla Greci per fronteggiare la propria crisi. Atene riceverà complessivamente circa 86 miliardi di euro in tre anni.

Dopotutto Tsipras conta di ottiene ancora una larga maggioranza e una grossa popolarità tra i greci.

"Il popolo deve prendere il potere nelle sue mani" queste le parole pronunciate oggi dal leader di Syriza.

Dalle notizie riportate, dalla testata mediatica internazionale Sputnik, un'ala di Syriza preferirebbe andare alle urne l'11 ottobre, nel tentativo di superare le divisioni interne.

Nelle ultime settimane la Grecia ha venduto al governo centrale di Berlino circa 14 aeroporti.



Opinione Pubblica - Dimissioni di Tsipras.

4 commenti:

  1. Il popolo deve prendere il potere nelle sue mani"??? lo aveva preso con il referendum ma quel falso di Tsipras ha fatto finta di niente. vergogna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avrai anche ragione, ma, come dichiarato nell'articolo una bella fetta di Syriza ha fatto molta pressione ...

      Elimina
  2. Tsipras e' un baro e anche della peggior specie; dopo il refetendum forte del sostegno del popooo greco avrebbe potuto avere la forza per sbatyere i pugni sul tavolo conbgli strozzini di Bruxelles e invece ha continuato tranquillamente a svendere cio' che rimane del suo paese.

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina