Post in evidenza

Probabile ennesimo falso attacco chimico vicino Damasco, Ayn Tarma

Attenzione: Ennesimo attacco chimico (con molta probabilità falso) avvenuto in territorio siriano. La notizia non è stata, momentaneament...

sabato 23 maggio 2015

Il Brasile stabilizza la propria economia

Il governo brasiliano ha svelato ben 22,6 miliardi di tagli nel proprio bilancio nel tentativo di contrastare un investimento e di riequilibrare l'economia del paese.

Le modifiche al bilancio sono necessari per soddisfare gli obiettivi di austerità fiscale del paese e l'equilibrio del bilancio.

Saranno tagliati i bilanci di alcune infrastrutture, così come il finanziamento del progetto "Casa mia, vita mia" concentrandosi sulla costruzione di abitazioni per i poveri brasiliani.

La Banca Industriale e Commerciale della Cina (ICBC), la banca più grande del mondo di beni, sta istituendo un fondo di 50 miliardi con Caixa Econômica Federal, investendo in progetti infrastrutturali in Brasile.



Il Brasile sta affrontando una crisi economica, con un divario generale di bilancio stimato al 6,7 % del PIL, uno dei più alti tra i paesi in via di sviluppo.


Il Brasile potrebbe diventare, uno dei principali fornitori di carni per il mercato russo

A sua volta, il Brasile ha ridotto le forniture, in campo alimentare ad altri paesi esteri, proprio per soddisfare le esigenze della Russia. 

Secondo dei dati, di questa società brasiliana, ABPA, la Russia ora coinvolge una grandissima fetta di esportazioni delle carni brasiliane con una stima del 39,6 %, in aumento rispetto al 35,8 % dei mesi scorsi. Un dato positivo per il mercato russo. Collassato dalle sanzioni imposte da UE e USA.

Il blocco multipolare dei BRICS allaccia la cintura e prende il volo, verso una meta che sarà fautrice di benessere e prosperità. 



La lenta decadenza degli USA in Asia

Il blocco BRICS aumenta la propria notorietà nel blocco asiatico ma sopratutto è protagonista nel concetto di mondo multipolare.

"Israele, insieme a diversi altri paesi occidentali significativi e contro il volere degli Stati Uniti, ha firmato per aderire alla, Banca Asiatica delle Infrastrutture e Investimenti, (AIIB) istituito per rimuovere l'influenza degli USA sul controllo e la sponsorizzazione dell'AIIB, la Banca mondiale e altre istituzioni chinate al consenso di Washington".

Un colpo davvero duro per NEOCON e CIA. 

Dal 2016 è previsto un unico mercato per farmaci e dispositivi medici.

Sono risolti i problemi del mercato dell'alcool. È previsto che entro il 2019 saranno risolti tutti i problemi del mercato energetico. 
E già nel 2025 sarà creato il mercato unico per petrolio e gas. La creazione di un mercato dei servizi finanziari è la fase finale.

"Dopo l'Unione Economica Eurasiatica, anche l'SCO (l'Organizzazione per la Cooperazione di Shanghai) è un probabile alternativa a Waschington. 

Nessun commento:

Posta un commento