Post in evidenza

Probabile ennesimo falso attacco chimico vicino Damasco, Ayn Tarma

Attenzione: Ennesimo attacco chimico (con molta probabilità falso) avvenuto in territorio siriano. La notizia non è stata, momentaneament...

mercoledì 6 maggio 2015

Il doppio volto di Castro

L'ex guardia del corpo di Fidel, Juan Sanchez, ha scritto un libro intitolato la doppia vita di Fidel Castro.



Il libro può essere una semplice propaganda della CIA.

Un tempo Sanchez fu imprigionato da Castro, ma Sanchez riuscì a fuggire a Miami.

     Sanchez

Sanchez scrisse, che "Fidel diresse le operazioni di traffico di cocaina".

Sanchez sostiene che Castro ha un gran numero di abitazioni di lusso e possiede un'isola caraibica.

Sanchez dichiarava che, nel 1988, ascoltò segretamente una conversazione tra Castro e il ministro dell'interno, nell'ufficio di Castro.

Sanchez affermò che un narcotrafficante cubano-americano stava conducendo un 'enorme traffico di droga' per affari interni con il governo centrale di L'Avana.

Il governo di Castro era a corto di denaro e gli elementi del governo presumibilmente negoziavano in marijuana e cocaina.

Alla fine, il Ministro dell'interno e il generale "Arnaldo Ochoa" furono arrestati, e presto furono entrambi morti.

Castro, come "Saddam Hussein" e "Gheddafi", potrebbe essere stati messi dalla CIA.

Dopo però, Castro può aver rotto i legami con la CIA.

Gli affari di droga, presunti, di Castro sono stati visti come una rivalità di affari di droga della CIA stessa.

A quanto pare, Fidel Castro ha devianze sessuali, ebreo, e economicamente protetto alle spalle ed è stato un agente della CIA, in passato.
L'isola tropicale di "Caya Piedra" è di proprietà Castro, visitandola con il suo yacht di lusso.

     Caya Piedra

Fonte: the-real-fidel-castro
Articoli correlati: Piani di destabilizzazione della CIA a l'Avana

Massimo Mazzucco, Luogo Comune 

Nessun commento:

Posta un commento