Post in evidenza

Il Venezuela nel mirino della destabilizzazione politica

Articolo pubblicato originariamente il 19 novembre 2014.  Dei rapporti mediatici latino-americani riportano, con allarmante regolarità,...

domenica 7 giugno 2015

La Russia fornirà l'Iran di sistemi S-300

La vendita di uno dei sistemi di difesa aerea più avanzati del mondo, i missili S-300 all'Iran, posso potenzialmente alterare l'equilibrio delle forze in Medio Oriente.

L'accordo darà all'Iran un duplice vantaggio. Sarà in grado di controllare lo spazio aereo ben oltre i suoi confini e allo stesso tempo sarà in grado di proteggere i suoi impianti nucleari contro potenziali attacchi. È finora sconosciuto il modello di S-300 che Mosca venderà a Teheran.

                                                 S-300

La Federazione Russa aveva in precedenza accettato di vendere all'Iran il sistema "S-300 PMU1" nel 2007. Questo modello di lancio può sparare a bersagli multipli e può gettare giù aerei che sorvolano oltre i 90.000 piedi.

Inoltre, i satelliti connessi con il S-300 possono monitorare obiettivi aerei fino a 150 miglia di distanza.

Teheran potrebbe rilevare rapidamente aerei targati USA o veicoli alleati a questi ultimi che decollano dalle basi locali.

Oltre a questo il sistema S-300 consentirebbe di avere delle capacità di monitoraggio anche oltre il suo spazio aereo.


Sistemi russi aiuteranno l'Iran a proteggere in modo affidabile i suoi impianti nucleari. Allo stesso tempo, "il sistema di difesa aerea iraniana sarà praticamente immune a tutti i tipi di aerei statunitensi.
La consegna del sistema farebbe attenuare la minaccia di un'azione militare contro Teheran in caso di violazioni nell'accordo nucleare.

In definitiva, l'esistenza del sistema missilistico renderebbe qualsiasi azione militare contro l'Iran, molto difficile e costosa — anche per gli USA. 

Nessun commento:

Posta un commento